VERDI, MASCAGNI, GIORDANO, DONIZETTI, PUCCINI, BELLINI

Paolo Arrivabeni - Mariella Devia, soprano | Gregory Kunde, tenore

 

Direttore Musicale dell’Opéra Royal de Wallonie di Liegi è ospite dei maggiori festival operistici e teatri quali il MET, la Staatsoper di Berlino, il Grand Théâtre de Genéve, la Bayerische Staatsoper, il Teatro San Carlo di Napoli, La Fenice, il Théâtre des Champs Elysées di Parigi ed altri ancora. Esperto dell’opera italiana si interessa anche di titoli rari ed autori come Spontini e Mercadante. Il suo ampio repertorio include i grandi compositori russi e tedeschi.

 

Acclamata da pubblico e critica come regina del belcanto, Mariella Devia trionfa da oltre quarant’anni in tutti i più importanti teatri del mondo grazie alle sue doti vocali e
interpretative, “la splendida linea vocale, il legato, il sostegno e il controllo del fiato, la morbidezza degli acuti, il gusto e la musicalità come pure la padronanza della coloratura” (Elvio Giudici)

Considerato da molti come uno dei più eleganti e completi cantanti belcantisti sulla scena lirica di oggi, è apparso in tutti i più grandi teatri del mondo: Teatro alla Scala, Metropolitan Opera, Lyric Opera di Chicago, Wiener Staatsoper, Bayerishe Staatsoper di Monaco di Baviera, Theatre des Champs-Elysees a Parigi, Rossini Opera Festival, Opera di Roma, Theatre du Chatelet, Opernhaus di Zurigo, etc… Collabora regolarmente con i più importanti direttori d’orchestra e registi del mondo tra i quali: Muti, Mehta, Chailly, Gardiner, Pappano, Nagano, Noseda, Plasson, Pretre, Rattle, Davis, Chung, Tate, Ronconi, De Ana, McVicar, Pizzi, Nelson, Bonynge, del Monaco, Scimone, Zedda, etc…

 

Domenica 12 maggio | 20.30Teatro Comunale

Acquista

Programma

Il concerto intende omaggiare due Artisti del mondo operistico internazionale: Mariella Devia e Gregory Kunde.
Dopo quarantacinque anni di carriera, il grande soprano ligure lascia le scene, nei panni di Norma, dall’omonima opera di Bellini. Gregory Kunde calca le scene dei più grandi teatri mondiali, quale mirabile esempio di belcantista.

Il programma riunisce alcune delle arie tratte da titoli d’opera che hanno reso celebri i due Artisti, per regalare al pubblico un concerto irripetibile all’insegna del Bel Canto.

GIUSEPPE VERDI

da Nabucco
   Sinfonia
Gli arredi festivi

da La forza del destino
   O tu che in seno agli angeli

da I Lombardi alla prima crociata
   Qual prodigio … Non fu sogno 

PIETRO MASCAGNI

da Cavalleria rusticana
   Gli aranci olezzano

 

UMBERTO GIORDANO

da Andrea Chenier
Un dì all’azzurro spazio

GAETANO DONIZETTI

da Lucrezia Borgia
Com’è bello, quale incanto 

GIACOMO PUCCINI

da Manon Lescaut
Intermezzo

GAETANO DONIZETTI

da Roberto Devereux
Donna reale … Un lampo, un lampo orribile!

 

VINCENZO BELLINI
da Norma
   Sinfonia | Meco all’altar di Venere
   Norma viene: le cinge la chioma
   Casta Diva

PIETRO MASCAGNI

da Iris
Preludio | Inno al sole

VINCENZO BELLINI

da Norma
In mia mano alfin tu sei

ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO COMUNALE DI BOLOGNA

Orchestra di grande tradizione, si sono avvicendati alla sua guida S. Celibidache, Z. Peskó, V. Delman, R. Chailly, D. Gatti. Da gennaio 2015 Michele Mariotti, dopo essere stato Direttore principale dal 2008, ha assunto il ruolo di Direttore Musicale. L’Orchestra del Teatro Comunale è frequentemente invitata all’estero e, in particolare, ha un rapporto privilegiato con il Giappone, dove si è esibita in sei tournées dal 1993 al 2013.
Dal 1988 partecipa regolarmente al Rossini Opera Festival. Nel marzo 2013 i corpi artistici del Teatro Comunale di Bologna diretti da Mariotti sono stati protagonisti del concerto inaugurale del IV Festival internazionale Mstislav Rostropovich di Mosca eseguendo la Messa da Requiem di Verdi. Nell’ottobre del 2015, le compagini artistiche del Teatro Comunale con il loro Direttore Musicale Michele Mariotti hanno inaugurato la rassegna Lingotto Musica, presso l’Auditorium Giovanni Agnelli di Torino, con lo Stabat Mater e l’Ouverture e le Danze dal Guillaume Tell di Rossini. Nel 2016 l’Orchestra del Teatro è stata protagonisti del Rossini Opera Festival in tre appuntamenti: La donna del lago firmata dal regista Damiano Michieletto, Ciro in Babilonia, con la regia di Davide Livermore e “Florez 20”, concerto per festeggiare i 20 anni dal debutto a Pesaro del tenore peruviano.

Il 2017 ha segnato una rinnovata collaborazione tra il Teatro Comunale di Bologna e il Festival Verdi di Parma, che ha visto impegnati l’Orchestra e il Coro nella Traviata firmata dal regista Andrea Bernard e nello Stiffelio con la regia di Graham Vick, che ha ottenuto un grande successo di pubblico e critica vincendo il Premio Speciale del 37° Premio della critica Musicale “Franco Abbiati”.

Nel 2018 l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna è stata nuovamente in scena al Festival Verdi con Un giorno di regno per la regia di Massimo Gasparon (dall’originale di Pier Luigi Pizzi) e, di rara esecuzione, la versione francese del Trovatore, Le Trouvère, con la prestigiosa regia di Bob Wilson.

Tra le più rinomate compagini corali del panorama internazionale, alla sua direzione si sono succeduti G. Riccitelli, L. Magiera, F. Fogliazza, F. Angius, P. Monti, M. Seminara, P. Vero, L. Fratini e dal 2013 A. Faidutti. Numerose le produzioni discografiche, tra le quali La Favorita, Macbeth, Manon Lescaut, Rigoletto, La cenerentola e la Messa Solenne di Rossini. Tra le numerose presenze all’estero si ricordano Amsterdam (1987), Wiesbaden (1994), Giappone (1993, 1998, 2002, 2006, 2011), Savonlinna (2006), Santander (2008), Muscat (2014). Di rilevante importanza il ritorno al Rossini Opera Festival nel 2009. Nel 2001 ha partecipato alla Messa da Requiem di Verdi alla Royal Albert Hall di Londra, per il BBC Proms Festival, con la Royal Philharmonic Orchestra e la direzione di Daniele Gatti. Di rilievo la collaborazione con Bologna Festival per un concerto in formazione a cappella con brani di Coppini/Monteverdi, Palestrina e Pizzetti, collaborazione rinnovata nel 2014 con l’esecuzione di brani di Liszt e Szymanowski. Nel 2011 ha partecipato al Mosè in Egitto per la regia di Graham Vick e la direzione di Roberto Abbado, produzione che ha vinto il premio “Abbiati” quale miglior spettacolo dell’anno. Nel 2017 il Coro ha partecipato al Festival Verdi di Parma nella Traviata e nello Stiffelio di Graham Vick, andato in scena al Teatro Farnese e insignito del Premio speciale “Franco Abbiati”.

Nel 2018 il Coro del teatro Comunale di Bologna rinnova la collaborazione con il Festival Verdi nelle produzioni di Un giorno di regno e, di rara esecuzione, la versione francese del Trovatore, Le Trouvère, con la prestigiosa regia di Bob Wilson.