VIRTUOSISMI

I SOLISTI

MATCH

FONTANAMIX solisti

Michele Marco Rossi e Sebastiano Severi, violoncelli
Simone Beneventi, percussioni

Al centro dell’attenzione di Mauricio Kagel c’è sempre stato l’interprete,con le sue azioni e i suoi gesti. Per il compositore argentino l’interprete non è un mero esecutore ma è il centro di un concept compositivo nel quale diventa spesso il protagonista di un vero e proprio teatro strumentale. Match für drei Spieler, oltre ad essere il secondo di una lunga serie di film realizzati tra il 1956 e il 2000, è anche una partitura concepita come azione scenica, a metà fra concerto e teatro musicale; una happening tra due violoncellisti che giocano una partita a ping-pong (musicale) nella quale il percussionista agisce come arbitro. Nello scatenarsi di una varietà impressionante di oggetti musicali lanciati nella rete acustica, ciò che interessa a Kagel e seduce l’ascolto, è proprio l’imprevedibile ed intima connessione che si crea fra il gesto performativo dell’interprete e la natura comunicativa e teatrale del suono. Forward and downward, turning neither to the left nor to the right della compositrice romana Lucia Rocchetti nasce in fondo da una stessa curiosità del movimento del suono nello spazio come effetto del gesto strumentale. In avanti e verso il basso, non girando né a sinistra né a destra è un progetto di teatro musicale strumentale sul Labirinto di Cnosso, basato sull’analisi di Kàroly Kerényi. La comunicazione del codice del Labirinto di Arianna e la sua solitudine dopo l’abbandono di Teseo sono interpretate dal violoncellista con una vasta gamma di stili di scrittura, con riferimenti espliciti alla versione polifonica del Monteverdi del Lamento di Arianna e al Whole Lotta Love di Led Zeppelin.

PROGRAMMA

Lucia Ronchetti
Forward and downward, turning neither to the left nor to the right, per violoncello solo – 18’ (2017)
mise-en-espace Antonello Pocetti

Mauricio Kagel
Match, per due violoncelli

Martedì 29 Ottobre ............ H 20.30

Foyer Rossini

Acquista