Concerto dei giovani interpreti della Scuola dell'Opera del Teatro Comunale di Bologna

Javiera Saavedra soprano

Maria Sardaryan soprano

Elena Caccamo mezzosoprano

Eleonora Filipponi mezzosoprano

Pierluigi D’Aloia tenore

Thiago Felipe Stopa baritono

Andrea Tabili basso

al pianoforte Amedeo Salvato

Giovedì 16 Luglio | H 21.00

Teatro Comunale

ACQUISTA
Nell’ottica della massima tutela del proprio pubblico ed in ottemperanza alle indicazioni circa il distanziamento di sicurezza contenute nel DCPM del 11 giugno 2020 (art.1 lett. M) Il Teatro mette a disposizione degli spettatori le seguenti opzioni di acquisto:
Palco intero 3 posti* | Palco intero 2 posti* | Palco singolo 1 posto | Poltronissima (palcoscenico).
Si precisa inoltre che il posizionamento dell’orchestra sarà in platea spalle al palcoscenico; pertanto non sono messi in vendita posti di platea.
I Palchi sono messi in vendita solo interi e non è possibile spezzarne l’acquisto. Tra le Poltronissime, disposte sul palcoscenico, è prevista la distanza di almeno 1 metro.
*L’acquisto dell’intero palco è possibile solo se gli spettatori occupanti non sono soggetti agli obblighi del distanziamento interpersonale.

Programma

GIOACHINO ROSSINI

da Il Barbiere di Siviglia
Ecco ridente in ciel, aria del Conte d’Almaviva (Pierluigi D’Aloia)
Dunque io son, duetto di Figaro e Rosina (Elena Caccamo, Thiago Felipe Stopa)

GEORGE FRIEDRICH HÄNDEL

da Alcina
Tornami a vagheggiar, aria di Morgana (Maria Sardaryan)

da Giulio Cesare
Belle dee, aria di Tolomeo (Eleonora Filipponi)
L’empio, sleale, indegno, aria di Tolomeo (Eleonora Filipponi)

WOLFGANG AMADEUS MOZART

da La clemenza di Tito
Parto, parto, aria di Sesto (Elena Caccamo)
Vorrei spiegarvi, oh Dio, aria da concerto K.418 (Maria Sardaryan)

da Don Giovanni
Il mio tesoro intanto, aria di Don Ottavio (Pierluigi D’Aloia)

da Le nozze di Figaro
Non più andrai farfallone amoroso, aria di Figaro (Andrea Tabili)
Hai già vinta la causa, aria del Conte (Thiago Felipe Stopa)

da Così fan tutte
Soave sia il vento, terzetto di Fiordiligi, Dorabella, Don Alfonso (Javiera Saavedra, Eleonora Filipponi, Andrea Tabili)

DOMENICO CIMAROSA

da Il Matrimonio Segreto
Cara non dubitar, duetto di Paolino e Carolina (Pierluigi D’Aloia, Maria Sardaryan)
Le faccio un inchino, terzetto di Elisetta, Carolina e Fidala (Javiera Saavedra, Maria Sardaryan, Eleonora Filipponi)

GIOACHINO ROSSINI

da La Cenerentola
Siete voi…Questo è un nodo avviluppato, sestetto (Maria Sardaryan, Elena Caccamo, Eleonora Filipponi, Pierluigi D’Aloia, Thiago Felipe Stopa, Andrea Tabili)

CompositorI

Gioachino Rossini

Compositore italiano nato a Pesaro nel 1792 e morto a Parigi nel 1868.
La sua attività ha spaziato attraverso vari generi musicali ma è ricordato soprattutto per le composizioni di opere liriche tra cui Il Barbiere di Siviglia, L’Italiana in Algeri, La Cenerentola.

Considerato uno tra i massimi operisti nella storia della musica per precocità e velocità di composizione, è conosciuto anche come il Cigno di Pesaro.

Georg Friedrich Händel

Georg Friedrich Händel (1685-1759) è stato uno dei primi compositori a scrivere concerti per organo e orchestra, destinati ad essere eseguiti negli intervalli degli oratori. La sua opera può essere considerata come la più alta e la più completa espressione del barocco musicale. Il linguaggio di Händel fu influenzato soprattutto dalle musiche ch’egli ebbe occasione di ascoltare in Italia durante il soggiorno giovanile, ma anche dalla musica strumentale francese, dagli inni inglesi e dalla musica sacra tedesca.

Wolfgang Amadeus Mozart

Il compositore austriaco Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791) è universalmente conosciuto per l’altissimo valore artistico delle sue produzioni. Dotato di un raro e precoce talento e morto a trentasei anni non ancora compiuti, egli elevò i modelli preesistenti e per tutto l’Ottocento romantico nella sua musica venne individuato un ideale di grazia e bellezza raggiunto senza sforzo. Tuttavia, sotto l’apparente levità mozartiana, si avvertono distintamente inquietudini, misteriose zone d’ombra non tali da capovolgerne l’immagine ma sufficienti ad adombrare contenuti espressivi più complessi.

Domenico Cimarosa

Il compositore Domenico Cimarosa (1749-1801) si è formato nell’ambiente del melodramma napoletano. Nel suo capolavoro “Il matrimonio segreto” (1792) la musica si spande fluida, dal tono intimo della melanconia al brio colorito dei frizzi e delle ciarle, creando una vitale continuità drammatica che assicura a tutti i caratteri, anche ai più caricati, una persuasiva dimensione umana.
L’attività operistica di Cimarosa fu costantemente accompagnata dall’interesse per la musica strumentale: compose 38 sonate per clavicembalo e 81 per fortepiano.

Gioachino Rossini

Compositore italiano nato a Pesaro nel 1792 e morto a Parigi nel 1868.
La sua attività ha spaziato attraverso vari generi musicali ma è ricordato soprattutto per le composizioni di opere liriche tra cui Il Barbiere di Siviglia, L’Italiana in Algeri, La Cenerentola.

Considerato uno tra i massimi operisti nella storia della musica per precocità e velocità di composizione, è conosciuto anche come il Cigno di Pesaro.