DE PABLO, RAVEL, PROKOF'EV

Michele Mariotti | Roberto Cominati, pianoforte

Classe 1979, pesarese, dopo gli studi di composizione al Conservatorio Gioachino Rossini della sua città e di Direzione d’Orchestra all’Accademia Musicale Pescarese con Donato Renzetti debutta nel settembre 2005 dirigendo Il barbiere di Siviglia al Teatro Verdi di Salerno. Nel 2007 dirige il Simon Boccanegra per l’apertura della stagione del Teatro Comunale di Bologna dove nel 2008 diventa il Direttore Principale e nel 2014 Direttore Musicale. Nel 2009 allo Sferisterio di Macerata dirige La traviata con Mariella Devia trasmessa in diretta da Rai 5. Nel 2012 a Torino dirige la sua prima Norma con Dimitra Theodosiou e debutta al Metropolitan Opera House di New York con Carmen. Nel 2016 a Bologna dirige Attila con Ildebrando D’Arcangelo e alla Scala I due Foscari con Plácido Domingo. Nello stesso anno riceve il prestigioso Premio Abbiati come migliore direttore d’orchestra.

 

Nato a Napoli nel 1976 inizia lo studio del pianoforte a cinque anni, tre anni dopo viene ammesso per meriti speciali al Conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli. Vincitore di numerosi premi, tra cui il primo premio al Concorso Pianistico Internazionale Ferruccio Busoni di Bolzano nel ’93, è stato ospite delle più importanti Istituzioni musicali italiane: il Teatro alla Scala di Milano, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, con la quale ha partecipato anche a una tournèe in Sudamerica diretta da Eliahu Inbal. Tra le esperienze internazionali si citano performance presso il Konzerthaus di Berlino e il Festival di Salisburgo.

 

Sabato 24 novembre 2018 | ore 20.30Teatro Auditorium Manzoni

Acquista

Programma

LUIS DE PABLO
Nuova Commissione della Regia Accademia Filarmonica di Bologna

MAURICE RAVEL
Concerto per la mano sinistra in Re maggiore

SERGEJ S. PROKOF’EV
Romeo e Giulietta, suite dal balletto

Compositori

Nuova commissione della Regia Accademia Filarmonica di Bologna

Concerto per la mano sinistra in Re maggiore

Genesi di questo curioso concerto è la commissione allo stesso Ravel da parte del pianista Paul Wittgenstein (fratello del celebre filosofo) che perse il braccio destro durante la Prima guerra Mondiale. Il compositore accolse entusiasticamente la proposta e, per preparare il concerto, intraprese lo studio degli études di Camille Saint-Saëns per la mano sinistra. Come da tradizione, il tema è presentato dapprima dall’orchestra, e solo in seguito ripetuto dal pianoforte. Non altrettanto tradizionale è la cadenza che introduce il solista che prefigura immediatamente la grande apertura strutturale e contenutistica che egli andrà ad eseguire.

Romeo e Giulietta, suite dal balletto

Il balletto Romeo e Giulietta, in 4 atti e 10 quadri, fu scritto da Prokof’ev tra il 1935 e il 1936 e venne rappresentato soltanto nel 1938 a Brno in Cecoslovacchia. Più tardi lo stesso autore ridusse la musica del balletto in due suites orchestrali e in una serie di pezzi per pianoforte che diedero larga risonanza a questa partitura, che viene universalmente considerata tra le più personali e geniali del compositore. I brani eseguiti sono estrapolati da entrambe le suites. Balzano all’orecchio dell’ascoltatore momenti di incisività ritmica mutuati dal balletto originario, gli sbalzi drammatici e l’elegante stile compositivo che caratterizza Prokof’ev.

ORCHESTRA DEL TEATRO COMUNALE DI BOLOGNA

Orchestra di grande tradizione, si sono avvicendati alla sua guida S. Celibidache, Z. Peskó, V. Delman, R. Chailly, D. Gatti. Da gennaio 2015 Michele Mariotti, dopo essere stato Direttore principale dal 2008, ha assunto il ruolo di Direttore Musicale. L’Orchestra del Teatro Comunale è frequentemente invitata all’estero e, in particolare, ha un rapporto privilegiato con il Giappone, dove si è esibita in sei tournées dal 1993 al 2013.
Dal 1988 partecipa regolarmente al Rossini Opera Festival. Nel marzo 2013 i corpi artistici del Teatro Comunale di Bologna diretti da Mariotti sono stati protagonisti del concerto inaugurale del IV Festival internazionale Mstislav Rostropovich di Mosca eseguendo la Messa da Requiem di Verdi. Nell’ottobre del 2015, le compagini artistiche del Teatro Comunale con il loro Direttore Musicale Michele Mariotti hanno inaugurato la rassegna Lingotto Musica, presso l’Auditorium Giovanni Agnelli di Torino, con lo Stabat Mater e l’Ouverture e le Danze dal Guillaume Tell di Rossini.