GIUSEPPE VERDI

Otello

Otello, dramma lirico in quattro atti messo in scena per la prima volta a Milano il 5 febbraio 1887, nasce dalla maturazione del talento smisurato di Verdi, sapientissimo dosatore di effetti scenici e lettore profondo dell’animo umano. Il teatro verdiano ha, infatti, l’uomo al centro del suo universo; l’uomo, come Otello, vive la sua breve e precaria esistenza accecato dalle passioni, teso tra due astrazioni assolute: il bene più immacolato e innocente, Desdemona, e l’intelligente, cinica e totale incarnazione del male, Jago.

Nuova produzione del TCBO

11 | 12 | 13 |14 | 15 | 17 | 18 | Novembre 2020

Acquista

DIRETTORE

MER | 11 | NOV | Turno Prima | H  20.00  SERATA DI GALA
GIO | 12 | NOV | Turno C | H 18.00
VEN | 13 | NOV | Turno A | H 20.00
SAB | 14 | NOV | Turno P | H  18.00
DOM | 15 | NOV | Turno D | H  15.30
MAR | 17 | NOV | Turno FA | H  20.00
MER | 18 | NOV |  Turno B | H  20.00

CAST

MONTANO

Anna Malavasi

EMILIA

COMPOSITORE

Giuseppe Verdi

.

Giuseppe Verdi (1813-1901) è il compositore d’opera al quale più è legata l’identità italiana, perché durante la sua lunga carriera ha intonato i valori e i sentimenti più intimi di un paese frammentario che con la sua musica e i suoi testi ha imparato a parlare l’italiano.
Fra i temi prediletti dal maestro di Busseto anche le varie contraddizioni insite nel rapporto genitori-figli, interpretato da capolavori come RigolettoIl trovatoreLa traviataSimon BoccanegraLuisa Miller.

SCENE

ALESSANDRO CAMERA

COSTUMI

ANDREA VIOTTI

 

MAESTRO DEL CORO

ALBERTO MALAZZI

MAESTRO DEL CORO DI VOCI BIANCHE

ALHAMBRA SUPERCHI