IGOR STRAVINSKIJ

Petruška

«Nel comporre questa musica avevo ben definita nella mia mente l’immagine di una marionetta che improvvisamente prende vita, esasperando la pazienza dell’orchestra con diaboliche cascate di arpeggi e squilli di tromba minacciosi». Ispirato dall’opera Balagan del poeta russo Aleksander Blok, Petruška viene scritto da Stravinskij tra il 1910 e il 1911, su commissione di Sergej Djagilev per i suoi Ballets Russes. Il debutto è allo Châtelet di Parigi il 13 giugno del 1911 con la coreografia di Michel Fokine.

Nuova produzione del TCBO

15 | 16 | 17 | 18 | 20 | 21 |Febbraio | 2018

Evento concluso

Virgilio Sieni

COREOGRAFIA REGIA

GIO | 15 | FEB | Turno Prima | H: 20.00
VEN | 16 | FEB | Turno A | H: 20.00
SAB | 17 | FEB | Turno P | H: 18.00
DOM | 18 | FEB | Turno D | H: 15.30
MAR | 20 | FEB | Turno B | H: 20.00
MER | 21 | FEB | Turno C | H: 18.00

Cast

COMPAGNIA VIRGILIO SIENI*

*sostenuta da Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Toscana, Comune di Firenze

Jari Boldrini

Ramona Caia

Claudia Caldarano

Maurizio Giunti

Giulia Mureddu

Andrea Palumbo

Autori

Igor Stravinskij

Igor Stravinskij (1882-1971) è il Picasso della musica del Novecento: forte, icastico, talora anche violento nel demolire ogni conformismo ritmico e sonoro sopravvissuto dal secolo precedente, nel travalicare i limiti della scrittura orchestrale, nell’indagare senza sosta ogni tecnica espressiva. Specialmente all’inizio della carriera si dedicò a partiture per il balletto – come L’Oiseau de feu, Le Sacre du Printemps e Petruškagrazie all’intuizione del suo mentore Sergej Djagilev (1872-1929).

COSTUMI

ELENA BIANCHINI

LUCI

MATTIA BAGNOLI