GIACOMO PUCCINI

Turandot

Nuova produzione TCBO
con Teatro Massimo Palermo, Badisches Staatstheater Karlsruhe

in partnership per la coproduzione del video con Lakhta Center

L’opera, in tre atti, è rimasta incompiuta a causa dell’improvvisa scomparsa di Giacomo Puccini e fu portata a termine dal compositore di scuola verista Franco Alfano sugli appunti rimasti del Maestro. È ben nota la sua prima esecuzione alla Scala di Milano nel 1926 in cui Toscanini, al termine dell’aria di Liù “Tu che di gel sei cinta”, ripone la bacchetta e voltandosi verso la platea annuncia “Qui il maestro è morto” lasciando la sala nel silenzio generale.

Il soggetto è quello del drammaturgo Carlo Gozzi del 1762 e narra la vicenda della principessa cinese Turandot che per concedersi in sposa, sottopone ai suoi pretendenti tre enigmi. Solo chi è in grado di risolverli potrà avere la sua mano, al contrario, chi non riesce sarà messo a morte. Al cospetto della principessa arrivano Timur – vecchio re tartaro spodestato- e suo figlio Calaf, deciso a provare la pericolosa impresa. Questi riuscirà a risolvere gli enigmi e Turandot cadrà in preda alla disperazione. Calaf si dichiarerà a sua volta pronto a morire se essa riuscirà a indovinare il suo nome prima dell’alba. La principessa, disposta a tutto pur di sapere il nome, fa torturare la fedele schiava del giovane, Liù, la quale però non rivela la soluzione e si toglie la vita. Turandot, turbata e ora attratta da Calaf si fa baciare da lui che le sussurra il suo nome. Infine Calaf e Turandot si mostreranno alla folla insieme e verrà proclamato il nome del misterioso principe: Amore.

LEGGI IL COMUNICATO

Durata

28 | 29 | 30 | 31 Maggio 2019

1 | 4 | 5 | 7 Giugno 2019

Acquista

Grazie al contributo di:

DIRETTORE

VIDEO SCENE E COSTUMI

IDEAZIONE E REGIA

MAR | 28 | MAG | Turno Prima | H: 20.00
MER | 29 | MAG | FA | H: 20.00
GIO | 30| MAG| Turno A | H: 20.00
VEN | 31 | MAG | Turno C | H: 18.00
SAB | 01| GIU | Turno D | H: 15.30
MAR |04 | GIU | Turno B | H: 20.00
MER | 05 | GIU | Turno P | H: 18.00
VEN | 07 | GIU | FA | H: 20.00

CAST

TURANDOT

28 | 30 mag 1 | 4 giu

TURANDOT

29 | 31 mag 5 | 7 giu

TIMUR

In Sung Sim

28 | 30 mag 1 | 4 |  7 giu

TIMUR

29 | 31 mag  5 | giu

CALAF

28 | 30 mag 1 | 4 giu

CALAF

29 | 31 mag 5 | 7 giu

LIU’

28 | 30 mag 1 | 4 giu

LIU’

29 | 31 mag 5 | 7 giu

PING

28 | 30 mag 1 | 4 giu

PING

29 | 31 mag 5 | 7 giu

PONG

Cristiano Olivieri

28 | 30 mag 1 | 4 giu

PONG

Pietro Picone

29 | 31 mag 5 | 7 giu

PANG

Orlando Polidoro

29 | 31 mag 5 | 7 giu

PANG

Francesco Marsiglia

28 | 30 mag 1 | 4 giu

UN MANDARINO

Nicolò Ceriani

AUTORE

Giacomo Puccini (1858-1924) può essere considerato come l’ultimo esponente della grande tradizione operistica italiana; si impone al grande pubblico grazie all’intuizione dell’editore Giulio Ricordi che vede nel compositore lucchese il genio sul quale investire e al quale affianca i librettisti Giuseppe Giacosa (1847-1906) e Luigi Illica (1857-1919). Da questo “dream team” nascono opere come La bohèmeTosca Madama Butterfly, lavori che consacrano Puccini come l’unico erede di Verdi e che ancora oggi fanno accorrere milioni di persone nei teatri di tutto il mondo.

PROGETTO LUCI

MARCO GIUSTI

MAESTRO DEL CORO

ALBERTO MALAZZI

MAESTRO DEL CVB

ALHAMBRA SUPERCHI

In collaborazione con la Scuola di Teatro di Bologna Alessandra Galante Garrone