Stagione
 / Eventi 2011 - 2015
Evento
7 May 2015
Luigi Nono, la musica sospesa
Paolo Somigli e Nicola Sani dialogano su “Il Canto sospeso” di Luigi Nono - ore 17.00
In occasione dell’esecuzione al Teatro Manzoni de Il Canto Sospeso di Luigi Nono
 


TEATRO COMUNALE BOLOGNA - CONFERENZA

Foyer Respighi – Teatro Comunale di Bologna
Giovedì 7 maggio 2015, ore 17.00

Luigi Nono, la musica sospesa
Paolo Somigli e Nicola Sani dialogano su “Il Canto sospeso” di Luigi Nono

In occasione dell’esecuzione al Teatro Manzoni
de Il Canto Sospeso di Luigi Nono

ingresso libero

"Cara mamma, caro fratello, cara sorella, io muoio per un mondo che splenderà con luce tanto forte, con tale bellezza che il mio stesso sacrificio è nulla. Comportatevi pensando che per esso sono morti milioni di uomini in migliaia di lotte sulle barricate e sui fronti di guerra. Consolatevi pensando che muoio per la giustizia. Consolatevi pensando che le nostre idee vinceranno.” Queste sono le parole che Anton Popov, insegnante e pubblicista bulgaro di 26 anni scriveva ai suoi cari prima di essere fucilato dai nazisti. Con queste parole si apre Il Canto Sospeso. A questa si uniscono altre lettere, altre voci, travolte dalla tragedia collettiva di un'intera generazione spazzata via dai crimini del nazifascismo, che risuonano assieme nel coro della memoria sospesa e ancora oggi più che mai presente nella nostra coscienza. 

Alle ore 20.30, l'Orchestra e il Coro del Teatro Comunale, diretti da Roberto Abbado, saranno protagonisti, assieme a tre solisti di assoluto livello internazionale, di una delle pagine più importanti e significative sul piano storico, civile e sociale, del ventesimo secolo: Il Canto Sospeso di Luigi Nono, cantata per soprano, contralto, tenore, coro e orchestra, scritta tra il 1955 e il 1956, su testi tratti da lettere di condannati a morte della Resistenza europea.

7 May 2015 - 15:00
Conferenza Somigli Sani
Foyer Respighi

Link
Typo3 Appliance - Powered by TurnKey Linux