Progetto Creative Europe

IL PROGETTO


Il progetto accademico di Ópera de Tenerife Opera (e) Studio 2019/2020 in collaborazione con il Teatro Comunale di Bologna e il Teatro dell’Opera e del Balletto di Tbilisi è stato scelto dal programma di finanziamento di Creative Europe,  il programma dell’UE che sostiene le industrie culturali e cinematografiche del continente.

Si tratta di un  progetto transnazionale cui è stato concesso un contributo di  200.000 euro. La Commissione europea ha scelto il progetto presentato da Tenerife su 493 candidati.

Il progetto vedrà la messa in scena dell’Elisir d’amore di Donizetti per quattro repliche dal 24 al 27 ottobre 2019 nella Sala Sinfonica dell’Auditorio di Tenerife.

Nel 2020 lo stesso cast si esibirà al Teatro Comunale di Bologna e al Teatro Statale dell’Opera e del Balletto di Tbilisi.

IL TEAM


Auditorio de Tenerife

 

José Luis Rivero Plasencia è sempre stato legato al mondo della cultura e dell’educazione, sia nel settore pubblico che in quello privato. È stato docente presso La Laguna University, l’Università di Vic e la National University of Education a Distance (UNED), con una vasta esperienza di ricerca e pubblicazione, nonché relatore in congressi, seminari e riunioni, sia a livello nazionale che internazionale. Il suo aspetto creativo è stato principalmente legato alla letteratura e al teatro, con una vasta esperienza e formazione nella gestione culturale. Ha anche seguito corsi di musica, arte e letteratura. Ha fondato la scuola di arti creative Eduardo Westerdahl a San Cristóbal de La Laguna, che è diventato un modello sull’isola nella creazione artistica. Ha occupato e occupa attualmente posizioni di responsabilità nazionale, essendo l’unica persona delle Isole Canarie ad aver ricoperto la Presidenza della Rete Nazionale di Teatri Pubblici, Luoghi e Festival della Musica e la Vicepresidenza della Rete di Organizzatori di Concerti Educativi, che comprende le principali orchestre e teatri in Spagna. Fa anche parte del National Council of Stage Arts and Music. Ha partecipato come redattore al Piano statale di danza ed è membro delle commissioni statali di musica, danza e formazione. È anche segretario dell’Associazione dei dirigenti culturali delle Canarie e membro di organizzazioni internazionali come Opera Europa, Rete europea per l’insegnamento della danza e dell’opera (RESEO) o Rete internazionale per le arti dello spettacolo contemporaneo (IETM). Attualmente partecipa al progetto europeo ADESTE (sviluppatore del pubblico: competenze e formazione in Europa). Dal 2003 è direttore artistico dell’Auditorio di Tenerife. Nel 2015 è stato nominato Direttore delle Unità Cultura, Istruzione e Artistiche del Consiglio Isola di Tenerife, posizione che attualmente riveste.

Alejandro Abrante

Opera de Tenerife

 

Nato nelle isole Canarie, Alejandro Abrante ha conseguito il dottorato di ricerca in Filosofia delle scienze sociali presso l’Università di La Laguna, in Spagna. Ha frequentato gli studi di musica e pianoforte presso il Conservatorio Superior de Música. Ha trasformato la sua passione nella sua professione quando è diventato direttore generale di un’agenzia artistica che ha rappresentato artisti di alto livello internazionale e giovani talenti che stavano finendo i loro studi musicali superiori. Questa esperienza lo ha portato a collaborare con entrambi i principali teatri europei e scuole superiori di musica. Nel 2006, ha fondato il Festival Mozart a Las Palmas de Gran Canaria e messo in scena Rigoletto in versione concertistica nel 15° Festival Estivo di Musica, Teatro e Danza nella stessa città nel 2011. Ha anche promosso e organizzato speciali concerti lirici in diverse città europee . È stato responsabile della gestione artistica della Martes Liricos Recital Series a Tenerife dalle stagioni 2008 fino al 2010. È stato nominato coordinatore artistico del Festival dell’Opera di Tenerife nel 2012. Questo progetto è presto diventato una Stagione Opera stabile dal 2013, quando è diventato Direttore artistico. Oltre ad aver aumentato l’offerta artistica e la qualità, è riuscito a portare numerosi professionisti di alto livello a Tenerife per incoraggiare e supportare nuove iniziative come l’Opera (e) studio e il Concorso internazionale di canto dell’Opera di Tenerife, per promuovere i talenti emergenti come prima passo importante verso la carriera professionale. Come prova del suo notevole contributo alle Arti dello Spettacolo, Alejandro Abrante è regolarmente invitato a far parte della giuria di numerosi concorsi internazionali di canto, come il Festival di Salicedoro in Italia, il Concorso Internazionale Flaviano Labó di Piacenza, il Concorso Internazionale Ottavio Ziino Roma, il Voci Verdiane di Busseto a Parma o il Concorso di canto Maria Callas a San Paolo del Brasile. Spagnolo e italiano madrelingua ha un alto livello di conoscenza della lingua inglese.

Giulio Zappa

Opera (e) Studio, Opera de Tenerife

 

Inizia la sua formazione come pianista accompagnatore a Milano nelle lezioni di canto di Bianca Maria Casoni. Si perfeziona con Aldo Ciccolini e Irwin Gage. Con quest’ultimo, si specializza nel repertorio vocale di musica da camera, che è sempre stata la sua grande passione. Dal 1996 svolge un’intensa attività concertistica, come vocal coach e pianista accompagnatore in numerosi teatri e festival in Europa e in Asia. Ha collaborato con artisti lirici italiani e internazionali, come Katia Ricciarelli, Elena Obraztsova, Piero Cappuccilli, Leo Nucci, Enzo Dara, Mariella Devia, Michele Pertusi, Gregory Kunde, Juan Diego Florez, Daniela Barcellona e diversi artisti di nuove generazioni. Ha collaborato anche con diversi registi e direttori d’orchestra A. Zedda, Lü Jia, P. Fournillier, Michele Mariotti, M. Martone, D. Fo, G. Strehler, M. Hampe, P. Pizzi, Graham Vick, ecc. Ha dedicato con successo gli ultimi anni all’insegnamento di pianisti e cantanti accompagnatori, ed è stato invitato da istituzioni come la Scuola dell’Opera di Bologna, il Teatro Real, il Meitar Opera Studio di Tel Aviv, l’Escuela Superior de Canto di Madrid o il Teatro Bolshoi di Mosca. Nel 2003, è stato nominato Direttore Artistico di Opera (e) Studio all’interno dell’Opera di Tenerife, creato per lo sviluppo artistico e la proiezione di giovani talenti lirici. È anche responsabile della preparazione  musicale dei cantanti. Impegni recenti includono un concerto nella Wigmore Hall di Londra con Mariella Devia, recital con Pietro Spagnoli e Olga Pretyatko a Pesaro, Peralada e Losanna, il debutto in un recital al Teatro Bolshoi di Mosca, Don Pasquale a Glyndebourne e masterclasses a Mosca (Teatro Bolshoi ) e Jaén University. Parla correntemente italiano, spagnolo, inglese e russo.

Teatro Comunale di Bologna

È nato a Milano dove ha completato i suoi studi umanistici e musicali. Dal 1980 al 2003 ha svolto una vasta attività come violinista, insegnante di Conservatorio e musicista in numerose formazioni cameristiche e orchestrali. Dopo la laurea, ha seguito il Meisterkurses tenuto dal famoso violinista Master Wolfgang Schneiderhan a Lucerna. Nel 1986, è entrato al Teatro Verdi di Trieste; durante la sua carriera, si è esibito su innumerevoli palcoscenici in Italia (i principali teatri includono: Milano, Torino, Roma, Napoli, Trieste, Venezia, Palermo e Messina) e all’estero (Francia, Svizzera, Austria, Ungheria, Slovenia, Croazia, Belgio, Giappone). Agli inizi degli anni 2000 iniziò a occuparsi della gestione artistica dei teatri d’opera – inizialmente a Trieste al Teatro Verdi, dove subentrò l’amministrazione e la gestione di tutti gli enti artistici, e in seguito fu nominato segretario artistico, con poteri amministrativi dei programmi teatrali e tutte le attività correlate. Nel 2008, è stato nominato Direttore dell’Area Artistica del Teatro Comunale di Bologna, dove ha ricoperto la carica di Responsabile del casting, gestendo tutti i rapporti con lo staff artistico coinvolto nelle attività del Teatro, i team creativi, i protagonisti e sostenendo interpreti, direttori di opera e sinfonia e compagnie di balletto. Ha supervisionato e diretto spettacoli con direttori come Michele Mariotti, James Conlon, Daniel Oren, Roberto Abbado, Stefan Anton Reck, Donato Renzetti, Omeir Wellber, Nicola Luisotti, Daniele Rustioni, Lothar Zagrosek, Renato Palumbo, Asher Fish, Jurai Valcuha, Aziz Shokakimov, Daniel Kawka, Marco Angius; registi come Robert Wilson, Graham Vick, Mario Martone, Damiano Michieletto, Davide Livermore, Yannis Kokkos, Pier’Alli, Mariusz Trelisnky, David Pountney, Andrej Zagars, Fabio Sparvoli, Hugo de Ana, Gabriele Lavia, Liliana Cavani e Alvis Hermanis. Ha organizzato, amministrato e promosso tour nazionali e internazionali (annuali dal 2009 con il Rossini Opera Festival di Pesaro, Tokyo e Otsu in Giappone, in collaborazione con Fuji-Television, 2011; Sao Paulo, Brasil, 2012, progetto Macbeth con Bob Wilson; Moscow Rostropovich Festival, 2013). Inoltre, ha supervisionato le attività di Formazione e Ricerca del Teatro e come tutor aziendale ha seguito progetti di tirocinanti nel campo artistico (Alma Mater Studiorum di Bologna, Accademia di Verona, Università Cattolica, Conservatorio Martini di Bologna). Da settembre 2013 ricopre anche la carica di Direttore Artistico della Scuola dell’Opera del Teatro Comunale di Bologna, Accademia di Alta Specializzazione e Formazione alla carriera professionale per cantanti lirici, oltre che per l’artigianato teatrale. È regolarmente invitato a partecipare come membro del comitato a numerosi concorsi di opera internazionali, tra cui Operaparis (Parigi, 2010), Concorso Voci Verdiane (Busseto, 2012, 2013, nel 2014 come presidente della giuria, 2015, 2016), Concorso Città di Bologna (2010 -2013), Concorso Spaziomusica di Orvieto (2013, 2014), Concorso Internazionale di Tenerife (Spagna 2013, 2014, 2015), Jeunes Ambassadeurs Lyriques, Montreal (Canada, 2013). È stato direttore generale del Teatro Comunale di Bologna da marzo 2015 ed è stato recentemente nominato Sovintendente del Teatro Comunale di Bologna (novembre 2017).

Badri Maisuradze

Tbilisi Opera and Ballet State Theatre

Nato il 13 novembre 1966 a Tbilisi, in Georgia, Badri Maisuradze ha iniziato a studiare recitazione e gestione scenica all’Istituto teatrale di Tbilisi. Ha recitato nelle produzioni del Tbilisi Film Actors Theatre ed è apparso in diversi film. In una produzione studentesca in cui ha avuto una parte di canto, è stato notato da un famoso cantante e insegnante georgiano. Nel 1989, Badri Maisuradze si è diplomato al Conservatorio di Stato di Tbilisi V. Sarajishvili con una laurea in interpretazione vocale (classe del professor Gocha Bezhuashvili). Successivamente, ha continuato i suoi studi a Mosca e Milano. Dal 1989 al 1993, Badri Maisuradze è stato un solista del Teatro dell’Opera e del Balletto di Tbilisi Z. Paliashvili in Georgia, debuttando nel ruolo del protagonista del film Mindia di Otar Taktakishvili nel 1990. Nel 1994 è entrato a far parte del Teatro Bolshoi di Mosca come Solista. Nel 1994, Badri Maisuradze ha vinto il Concorso Internazionale di canto Francisco Viñas in Spagna e il Concorso Jussi Björling in Svezia. È un cavaliere dell’Ordine internazionale dell’amicizia. Nel corso della sua brillante carriera come cantante d’opera, Badri Maisuradze ha interpretato 58 ruoli per i migliori teatri d’opera e festival del mondo, come:

Teatro alla Scala, Milano (Mazepa, Samson et Dalila), Wiener Staatsoper (Tosca), Deutsche Oper, Berlino (Il Trovatore, Aida, Nabucco), Teatro Comunale, Firenze (Madama Butterfly, La Fanciulla del West), Teatro Real, Madrid (Aida, Ernani), Teatro di San Carlo, Napoli (Lady Macbeth), Teatro Massimo, Palermo (Turandot, Aida, Cavalleria Rusticana), Gran Teatre del Liceu, Barcellona (Un Ballo in Maschera, Samson et Dalila), Semperoper, Dresda (Un Ballo in Maschera, Aida, Don Carlo), Opéra National de Paris (Aida), Teatro Mariinsky, San Pietroburgo (Aida, La regina di picche, Tosca, Il Tabarro), Royal Swedish Opera, Stoccolma (Otello, Don Carlo, Il Trovatore, Macbeth), Dalhalla Opera Festival, Rättvik (Tosca, Samson et Dalila), Teatro Regio, Torino (Giovanna D’Arco, Manon Lescaut, Tosca, Requiem di Verdi), Opéra National de Montpellier (Aida, Otello, Samson et Dalila), Canadian Opera Company, Toronto (Manon Lescaut, Tosca, Giovanna D’arco, Madama Butterfly), Festival Puccini, Torre del Lago (I Medici), Teatro del Giglio, Lucca (La Fanciulla del West), La Monnaie / De Munt, Bruxelles (Aida), Teatro Vittorio Emanuele, Messina (La Fanciulla del West, Cavalleria Rusticana, Pagliacci), Teatro Bolshoi, Mosca (Tosca, La regina di picche, Un Ballo in Maschera, La Forza del Destino, Aida, Norma, Lucia di Lammermoor, La Traviata, Macbeth), Teatro Nacional de São Carlos, Lisbona (Otello), Royal Opera House, Valetta (Otello), Opera Statale Ungherese, Budapest (Cavalleria Rusticana, Pagliacci, La Forza del Destino, La dama di picche), Israeli Philharmonic Orchestra (Aida), The Israeli Opera (Aida), Opera di Tolone (Pagliacci), Théâtre du Capitole, Tolosa (Pagliacci, Cavalleria Rusticana, Pagliacci, Otello, Aida), Opera di Città del Capo (Otello, Tosca), Opera Australia, Melbourne (Aida, Samson et Dalila, Pagliacci, Il Trovatore), Teatro Municipal de Santiago (Pagliacci), Opera nazionale estone, Tallinn (La dama di picche, Tosca, Simon Boccanegra), Opera Nazionale Lituana, Vilnius (Aida, Tosca, Un Ballo in Maschera, La Forza del Destino, Pagliacci).

Ha collaborato con famosi direttori d’orchestra, tra cui Zubin Mehta, Mstislav Rostropovich, Daniel Oren, Seiji Ozawa, Nello Santi, Antonio Guadagno, Marcello Viotti, Maurizio Barbaccini, Carlo Rizzi, Richard Bradshaw, Maurizio Arena, Garcia Navarro, Maurizio Benini, Giorgio Morandi, Lawrence Foster, Valery Gergiev, Alexander Vedernikov, ecc.

Badri Maisuradze ha lavorato con registi di fama internazionale come: Franco Zeffirelli, Hugo De Ana, Robert Wilson, Christopher Alden, Calixto Bieito e Sergio Renán.

Badri Maisuradze è spesso membro della giuria per prestigiose competizioni internazionali, tra cui Voci Verdiane a Busseto, Vincenzo Bellini Belcanto Competition a Parigi, Galina Vishnevskaya Opera Singers Competition a Mosca, Giovanni Martinelli – Aureliano Pertile Concorso Internazionale di Opera a Montagnana (Presidente della Giuria).

È fondatore e presidente della giuria dell’Opera Crown, Tbilisi International Voice Competition.

Badri Maisuradze è consulente del Festival Puccini di Torre del Lago. In passato ha svolto lo stesso incarico al Mikhailovsky Theatre di San Pietroburgo.

Da novembre 2016, Badri Maisuradze è direttore artistico e direttore generale della Tbilisi Z. Paliashvili Opera and Ballet State Theatre.

IL NETWORK


Da quando è stato inaugurato nel settembre 2003, Auditorio de Tenerife, un teatro pubblico di proprietà del  Cabildo de Tenerife (governo dell’isola), è diventato la principale forza motrice culturale dell’isola e un simbolo architettonico e artistico per la società di Tenerife. Vanta un palcoscenico spettacolare e diverse sale che hanno permesso di realizzare produzioni teatrali più grandi e rischiose che fino ad ora non erano state possibili nelle Canarie. Dotato di un’architettura d’avanguardia progettata dal famoso architetto Santiago Calatrava, l’Auditorio di Tenerife è un edificio davvero sorprendente, grazie alle sue linee curve, alla forma della sua ala e alla facciata a mosaico del trencad, che ricorda lo stile di Gaudí. Auditorio de Tenerife è il più importante centro di produzione delle Isole Canarie e la sua importanza è accresciuta non  solo in Spagna, ma anche in altri paesi con i quali mantiene importanti collaborazioni legate all’opera. E’ collegato a teatri d’opera in tutto il mondo attraverso Opera Europa e Opera Latino America. Degno di menzione speciale è anche il lavoro intrapreso dall’Auditorio verso la creazione di un nuovo pubblico con le sue produzioni, particolarmente adatte al pubblico giovane e familiare, oltre ad un vasto repertorio che spazia dai titoli più convenzionali alle proposte più originali. Il progetto Opera de Tenerife – che coinvolge il Consiglio comunale di Tenerife attraverso Auditorio de Tenerife – dà nuova vita alla stagione lirica, con innovazioni come il Concorso internazionale di canto dell’Opera di Tenerife o la creazione della scuola di formazione completa dell’Opera (e) Studio che lavora con i giovani i cantanti offrendo loro la possibilità di misurarsi in tutte le discipline artistiche e drammatiche dell’opera con la messa in scena di un’opera prodotta dall’Auditorio di Tenerife.

Il Teatro Comunale di Bologna (TCBO) è un Teatro dell’Opera di interesse nazionale con oltre 250 anni di storia.

Presieduto dal Sindaco di Bologna il teatro lavora e opera con le principali istituzioni pubbliche e private italiane ed europee nel campo della cultura e dello spettacolo dal vivo. TCBO vanta collaborazioni con molti altri teatri europei come Covent Garden (Londra), Liceu (Barcellona), La Monnaie (Bruxelles), Wielki (Varsavia), ecc. Collabora anche con teatri internazionali negli Stati Uniti, Brasile, Russia, Giappone ecc. Particolare attenzione viene data allo sviluppo di nuovi pubblici, alla creazione di progetti nazionali ed inter-europei per stimolare la circolazione di opere e artisti, allo studio e alla conoscenza del patrimonio musicale italiano. TCBO è particolarmente impegnato nei confronti dei giovani talenti attraverso la sua Scuola dell’Opera, accademia per l’alta formazione  delle figure professionali per lo spettacolo dal vivo accreditata come ente di formazione presso la Regione Emilia Romagna.

Opera inoltre in stretta relazioni con università, conservatori e scuole superiori.

 

Teatro dell’Opera e del Balletto di Tbilisi

 

Il Teatro dell’Opera e del Balletto di Tbilisi, fondato nel 1851, è una compagnia professionale che offre produzioni di opera e balletto di eccezionale qualità. Presenta repertori classici e innovativi e importanti opere raramente eseguite. Arricchisce la comunità attraverso programmi di sensibilizzazione e formazione e mantenendo la musica classica a prezzi accessibili. Le attività includono: creazione di produzioni di opera e balletto e spettacoli e concerti di musica sinfonica in Georgia e all’estero; sviluppo professionale di giovani artisti; audizioni internazionali; scambio culturale; progetti educativi per promuovere la musica classica tra i giovani;  promuovere la cultura georgiana sul mercato internazionale. Collabora con artisti di fama mondiale e prestigiosi festival internazionali (Dalhalla Opera Festival, Rattvik, Rishon LeZion Spring Festival, Israele, Festival musicale ArsLonga, Mosca, Gijon Opera Festival, Spagna, Gubbio Opera Festival, Italia, Al Bustan Int Festival of Music e Arts in Beirut; Saaremaa Opera Days in Estonia, ecc.)

 



Opera (e) Studio è un programma innovativo nella stagione di Ópera de Tenerife in cui lavorano giovani professionisti per sviluppare una scuola di alta specializzazione. Questo è il sesto anno consecutivo e, in soli cinque anni, è diventato un modello internazionale con la partecipazione di oltre 700 cantanti provenienti da 55 paesi. I candidati scelti alle audizioni avranno due mesi di intenso lavoro a Tenerife per produrre il primo degli otto titoli che compongono la stagione lirica. I giovani cantanti lavorano con il maestro Giulio Zappa, che è il direttore artistico di Opera (e) Studio e supervisiona l’intero processo. Inoltre, frequentano seminari di management per i mercati dell’opera e nel marketing artistico.

Negli anni scorsi, come iniziativa autofinanziata, ha avuto effetti di vasta portata, accogliendo candidati provenienti da quattro continenti e stabilendo collaborazioni internazionali. In questa occasione Tenerife guida questo schema transnazionale insieme a Bologna e Tbilisi.

Ópera de Tenerife, come membro di Ópera Europa e Ópera Latinoamérica, segue una politica di coproduzioni internazionali, sia con altri teatri europei che latinoamericani. Creative Europe è consapevole del lavoro di qualità svolto da anni e sostiene Tenerife come un grande centro di formazione per giovani artisti. Quest’anno il progetto si svolgerà sotto gli auspici della Commissione Europea nell’ambito del programma Creative Europe insieme al Teatro Comunale di Bologna e al Teatro dell’Opera e del Balletto di Tbilisi. L’accademia per i futuri cantanti lirici aprirà la prossima stagione lirica di Tenerife con L’elisir d’amore di Donizetti, scelto dal direttore dell’accademia Giulio Zappa, per mostrare il lavoro svolto dai cantanti. Il team di professionisti di Ópera de Tenerife collaborerà con i cantanti selezionati da settembre fino alla produzione dell’opera, in scena  dal 24 al 27 ottobre 2019 presso la Sala Sinfonica dell’ Auditorio a Tenerife. Lo stesso cast eseguirà anche L’elisir d’amore al Teatro Comunale di Bologna e al Teatro dell’Opera e del Balletto di Tbilisi nel 2020. Per la selezione dei partecipanti Opera (e) Studio ha tenuto audizioni in quattro città il 4, 5 e 6 febbraio al Teatro Comunale di Bologna, a Bologna, Italia; l’8 e il 9 febbraio, al Teatro dell’Opera e del Balletto di Tbilisi, in Georgia; l’11, 13 e 14 febbraio, alla Escuela Superior de Canto di Madrid e all’Auditorio de Tenerife il 16 febbraio. Il progetto prende vita dall’osservazione che le nuove generazioni di cantanti che rispondono alle audizioni una volta completata la loro formazione musicale non sono completamente preparate per le esigenze degli attuali teatri. I registi e il pubblico sono diventati sempre più esigenti e cantare bene non è più sufficiente: i cantanti devono anche saper approfondire il personaggio, agire in modo drammatico, portarci fino alle lacrime, farci ridere, muoversi elegantemente e adattarsi alle esigenze fisiche dei ruoli. Opera (e) Studio è un progetto formativo rivolto a giovani cantanti lirici di età inferiore ai 32 anni che hanno terminato la loro formazione accademica, ma non hanno fatto il loro debutto sul palco e hanno bisogno di ulteriore formazione per allinearsi alle richieste dell’attuale mercato del lavoro per migliorare la loro occupabilità. I partecipanti vengono selezionati da audizioni internazionali tenute in città partner in tutta Europa, in seguito a bando di selezione  pubblicato  attraverso reti specializzate, stampa e online per massimizzarne la diffusione. A Tenerife seguono un corso intensivo di formazione residenziale di un mese che copre tutte le discipline di studio dell’opera tenuto da professionisti di fama internazionale. I partecipanti sono infine inseriti nella produzione di un titolo d’opera che viene presentato nella stagione di Opera de Tenerife venendo così a diretto contatto con una attività di tipo professionale. L’intero team artistico partecipa successivamente alla produzione dello spettacolo nei teatri partner di Bologna e Tbilisi durante la loro normale stagione lirica. Il progetto crea la possibilità di incontro per cantanti, agenti, direttori artistici e teatri, consentendo ai cantanti una migliore comprensione del settore e dei suoi collegamenti interni e fungendo da vetrina del loro lavoro, incoraggiando l’internazionalizzazione delle loro carriere. Il progetto mira inoltre ad attrarre un pubblico più giovane attraverso attività pensate specificamente per portarlo verso l’opera.

➢Un progetto entusiasmante che riprende nuove sfide operistiche.

➢Un progetto di eccellenza che cerca di produrre titoli d’opera oltre a promuovere un nuovo concetto dedicato alla creazione, alla produzione e allo sviluppo professionale di giovani artisti.

➢Un programma impegnato a creare nuovi pubblici d’opera utilizzando le ultime strategie promozionali.

➢Un programma che accoglie altre forme d’arte professionali come il canto, il teatro e la musica

➢Un luogo in cui vengono generate e prodotte nuove proposte creative.

➢Un centro di ricerca, formazione e studio per la pratica artistica.

➢Un programma aperto al pensiero, alla riflessione, alla creazione artistica e culturale contemporanea legata all’opera

➢Un progetto che si impegna a formare, incoraggiare e insegnare i linguaggi e il discorso dell’opera attuale.

➢Un progetto che promuove i cantanti professionisti.


Associazione Amici del TCBO

Associazione Amici del TCBO

Alberghini Federica

Arieti Federico

Balzaretti Barbara

Barbanti Cocchi Maria

Beccari Andrea

Benassi Maria Serena

Berardi Gabriella

Bergami Lucia

Bergami Nicola

Bernardi Umberto

Bernini Tiziana

Berzero Angela Maria

Boccanera Nicoletta

Borghi Vasco

Bracchi Ada

Brunelli Manuela

Bulgarelli Zanasi Marta

C.T. Pack srl -Cocchi Tecnology-

Camattini Fochi Giuliana

Caneve Lucia

Cani Diana

Canova Gambini Luciana

Capanna Laura

Capelli Domenichini Luisa

Capone Barbara

Cardillo Giuliana

Cardiota Anna

Cardiota Emanuela

Carpani Riccardo

Cavalieri Lisa

Cavedagni Bianca

Cavedagni Marco e Giovanna Fantini

Caviggioli Vivaldi Gabriella

Cavina Boari Ginevra

Ceroni Fabio

Cirelli Daniela

Coccheri Sergio

Coccheri Costantini Maria Letizia

Cocchi Carlotta e Gino

Cocchi Filippo

Cocchi Guido

Cocchi Ilaria

Colombarini Fiorini Clara

Comellini Carla

Coppini Donatella

Costa Alessandro

De Franchis Maria Giovanna

Demo Magli Rita

Diemoz Francesco

Diolaiti Beliossi Emma

Donato Foti Maria

Domenichini Claudio

Dondi Giacomo

Drusiani Angelo

Drusiani Moccia e Beatrice Antonietta

Evangelisti Silvia

Fantuzzi Beatrice

Ferrari Aldo

Festi Alberto

Festi Cremonini Claudia

Finzi Calzolari Rita

Fiori Valeria

Fregni Fabrizio

Fregni Federica

Galleri Costantino

Gifra srl_Natale Fontana Gioielli

Gnudi Piero

Golinelli Alberto

Golinelli Andrea e Antonella Capuzzo

Golinelli Davide

Golinelli Marina

Golinelli Stefania

Golinelli Stefano e Silvana Spinacci

Golinelli Stefano

Gotti Paola

Govoni Gabriella

Gregorotti Marina

Gualandi Jacopo

Gualandi Pasqui Silvia

Iannetta Daniela

Iseppi Pizzoli Liviana

Iseppi Roberto

Laschi Franca

Leonesi Vivarelli Alberta

Lesca Luigi

Magli Mara

Maletti Paola

Mantilli Cinzia

Mantovani Valeria

Marchelle Parisotto Elvia

Marzo Massimiliano e Marzo Sara Maria

Maschio Paola

Masetti Cesare

Masetti Daniele

Masetti Miralba

Matteucci Clarissa

Mazzotti Rossi Maria Maddalena

Melega Antonella

Menarini Gloria

Menarini Werther

Mercurio Angelica Ciampi

Michelini Tocci Vecchiotti Antaldi Matilde

Michelini Tocci Vecchiotti Antaldi Anna Maria Bercè

Minetti Elly

Montagnani Alessandra

Montanari Bianca Maria

Muratori Maria Pia- Tarantini

Nanni Elena

Nanni Teresa

Nannucci Carla

Noli Annarella

Pacetti Tiziano

Passigli Romano Franca

Pellicceria Grandi – Grandi Sergio e Paola

Pizza Renato

Profazio Francesca

Pugliese Maria Rosa

Ramondini Renata

Ricchi Silvana

Rizzoli Fontanesi Giulio

Rizzoli Fontanesi Maria Beatrice

Roelandt Ron

Romagnoli Elisabetta

Rombolà Tiziano Ferdinando

Rossi Maria Cristina

Rossi Carla Maria

Rossini Cesarina Mirca

Rossini Rema

Roveroni Riccardo

Rubinacci Anna

Rubinacci Giulia

Rubinacci Luigi

Rubinacci Menarini Gloria

Rubini Maria Luisa

Salina Amorini Bolognini Elisabeth

Salina Amorini Bolognini Gianluca

Salvadori Paleotti Dianella

Saretto Valeria

Sarti GianPiero

Sassoli De’ Bianchi Tamburi Letizia

Scapinelli Maria Teresa

Schiavi Filicori Marta

Spaolonzi Golfieri Annamaria

Steiner Maria Francesca

Stupazzini Franco

Stupazzini Mattei Giovanna

Tabellini Giorgio

Tonelli Rossi Claudia

Travasoni Leonardo

Trincas Giovanna

Vanel Catherine

Vanel Daniel

Vaccari Maria Luisa

Vecchi Maria Rosa

Vittori Venenti Gennari Antonella

Zanella Caterina

Zanfi Roberta Santoro

Zarattini Marina

Zavalloni Giampaolo

Zavalloni Poli Franca

Zecchi Borghi Pierangela

Zito Mario


Archivio storico

Archivio storico

L’archivio storico del Teatro comunale di Bologna è gestito in collaborazione con il Museo internazionale della musica di Bologna.
Tutta la documentazione cartacea, manifesti, programmi di sala, locandine, folder di Stagione, foto, sono custoditi al museo.

Per ricerche e informazioni più approfondite, rivolgersi direttamente al Museo Internazionale della musica scrivendo a bibliotecamusica@comune.bologna.it


Allestimenti scenici

Allestimenti scenici

Andrea Chenier (regia Giancarlo Del Monaco)
Arlecchino (regia Lucio Dalla)
Attila (regia Daniele Abbado)
Il barbiere di Siviglia (regia Federico Grazzini)
The beggar’s opera  (regia Lucio Dalla)
La bohème (regia Graham Vick)
La bohème (regia Lorenzo Mariani)
Carmen (regia Pietro Babina)
Cavalleria rusticana (regia Liliana Cavani)
Cavalleria rusticana (regia Emma Dante)
Don Pasquale (regia Alfonso Antoniozzi)
Don Pasquale (regia Gianni Marras)
Don Carlo (regia Henning Brockhaus)
L’elisir d’amore  (regia Rosetta Cucchi)
Der fliegende Holländer (regia Yannis Kokkos)
Gianni Schicchi (regia  Valentina Brunetti)
Idomeneo
(regia Davide Livermore)
Jackie O (regia Damiano Michieletto)
Jakob Lenz (regia Henning Brockhaus)
Jenufa (regia Alvis Hermanis)
Lucia di Lammermoor (regia Lorenzo Mariani)
Macbeth (regia Micha Van Hoecke)
Macbeth (regia Robert Wilson)
Madama Butterfly (regia Valentina Brunetti)
Norma (regia Federico Tiezzi)
Pagliacci (regia Liliana Cavani)
Pierino e il lupo (regia Lucio Dalla)
Powder her face (regia Pier Luigi Pizzi)
Pulcinella (regia Lucio Dalla)
I puritani (regia Pier’Alli)
Rigoletto (regia Alessio Pizzech)
Salome (regia Gabriele Lavia)
Simon Boccanegra (regia Giorgio Gallione)
Sweeney Todd
(regia Rosetta Cucchi)
Tosca (regia Daniele Abbado)
La traviata (regia Alfonso Antoniozzi)
Il trovatore (regia Paul Curran)
La voix humaine (regia Emma Dante)
Werther (regia Liliana Cavani)
Werther (regia Rosetta Cucchi)
Die Zauberflöte (regia Luigi De Angelis – Fanny & Alexander)


Storia del teatro

Storia del teatro

Il fuoco che nel 1745 distrusse l’allora Teatro Malvezzi di Bologna, tutto in legno, dà inizio alla storia del teatro d’opera bolognese. Dopo l’incendio la città commissionò ad Antonio Galli Bibiena, membro della famosa famiglia di architetti teatrali e di scenografi, la costruzione di un nuovo teatro d’opera in pietra nello stile barocco del periodo. Il 14 maggio 1763 il Teatro Comunale aprì le sue porte al pubblico con la prima esecuzione de Il trionfo di Clelia di Gluck.

Documenti dell’epoca riportano che 1500 persone parteciparono all’evento inaugurale, sul totale di una popolazione che a quel tempo era di 70.000 abitanti. Da allora il Comunale è diventato famoso per l’alto livello qualitativo dei suoi spettacoli e per la fama degli artisti che arrivano da tutto il mondo. La cultura musicale di Bologna è ben nota: molti compositori, Mozart incluso, hanno studiato all’Accademia Musicale di Bologna; Rossini visse in città per anni e vide le sue opera messe in scena al Comunale; Verdi lavorava nella vicina Busseto e a Sant’Agata. Nel 1867 la prima rappresentazione italiana del Don Carlo ebbe luogo sul palcoscenico del Bibiena a pochi mesi di distanza dalla “prima” parigina. Ma la città e il teatro furono anche aperti all’arrivo di produzioni ed artisti non italiani. Poiché fu il primo teatro a mettere in scena le wagneriane Lohengrin, Tannhauser, Der fliegende Holländer, Tristan und Isolde e Parsifal, il Teatro Comunale acquisì per Bologna la fama di città “wagneriana”.

Durante la prima esecuzione italiana del Lohengrin, Verdi era seduto in un palco del Teatro, tra le mani la partitura del suo rivale. Tra i grandi direttori apparsi sulla scena bolognese ricordiamo: Mariani, Toscanini, Furtwängler, von Karajan, Gavazzeni, Celibidache, Solti, Delman e, più recentemente, Muti, Abbado, Chailly, Thielemann, Sinopoli, Gatti e Jurowski. Le grandi voci storiche del XIX secolo sono tutte passate sul palcoscenico del Comunale.  Nel XX secolo cantanti quali Stignani, Schipa, Gigli, Di Stefano, Christoff, Tebaldi, Del Monaco e, più recentemente, Pavarotti, Freni, Bruson, Horne, Ludwig, Anderson si sono esibiti in questo teatro. Oggi il Teatro Comunale continua la sua tradizione di eccellenza.

Le produzioni più recenti sono state firmate da Pier Luigi Pizzi, Luca Ronconi, Bob Wilson, Pier’Alli, Werner Herzog e Calixto Bieito. Il Teatro si avvale della collaborazione di 95 professori d’orchestra e 70 artisti del coro e realizza in una stagione circa 80 spettacoli lirici e 30 concerti sinfonici.

Oltre a servire Bologna e la regione Emilia-Romagna, il Teatro ha viaggiato all’estero: ricordiamo le tournèes in Giappone negli anni 1993, 1998, 2002 e nel 2006, oltre alla partecipazione ad importanti festival internazionali quali Aix en Provence nel 2005 e Savonlinna nel 2006.


Amministrazione trasparente

Amministrazione Trasparente

Responsabile della trasparenza

Fulvio Macciardi

trasparenza@comunalebologna.it

Il principio generale della trasparenza, come enunciato nel D.lgs. n. 33 del 14 marzo 2013, è inteso come “accessibilità totale” delle informazioni concernenti l’organizzazione e l’attività dell’amministrazione. Obiettivo della norma è quello di favorire un controllo diffuso sull’operato e sull’utilizzo delle risorse.

La pubblicazione dei dati in questa sezione adempie agli obblighi disposti dall’articolo 9 della Legge 112 del 7 ottobre 2013.

  • ORGANI DELLA FONDAZIONE
  • INCARICHI DIRIGENZIALI
  • CONSULENTI E COLLABORATORI

TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 8 agosto 2013, n. 91

Testo del decreto-legge 8 agosto 2013, n. 91 (in Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 186 del 9 agosto 2013), coordinato con la legge di conversione 7 ottobre 2013, n. 112 (in questa stessa Gazzetta Ufficiale alla pag. 1), recante: «Disposizioni urgenti per la tutela, la valorizzazione e il rilancio dei beni e delle attivita’ culturali e del turismo.». (13A08109) (GU n.236 del 8-10-2013) Vigente al: 8-10-2013 Art. 9 Disposizioni urgenti per assicurare la trasparenza, la semplificazione e l’efficacia del sistema di contribuzione pubblica allo spettacolo dal vivo e al cinema.
2. Gli enti e gli organismi dello spettacolo, finanziati a valere sul Fondo unico dello spettacolo di cui alla legge 30 aprile 1985, n. 163, o ai sensi della legge 23 dicembre 1996, n. 662, e successive modificazioni, pubblicano e aggiornano le seguenti informazioni relative ai titolari di incarichi amministrativi ed artistici di vertice e di incarichi dirigenziali, a qualsiasi titolo conferiti, nonche’ di collaborazione o consulenza:

  • gli estremi dell’atto di conferimento dell’incarico;
  • il curriculum vitae;
  • i compensi, comunque denominati, relativi al rapporto di lavoro, di consulenza o di collaborazione.

3. Le informazioni di cui al comma 2 sono pubblicate dagli enti ed organismi entro il 31 gennaio di ogni anno e comunque aggiornate anche successivamente. Ai predetti soggetti non possono essere erogate a qualsiasi titolo somme sino alla comunicazione dell’avvenuto adempimento o aggiornamento.


La fondazione

La Fondazione

Presidente
Virginio Merola

Vice Presidente
Andrea Graziosi

Consiglieri
Chiara Galloni
Natalino Mingrone
Gianluigi Magri

Sovrintendente
Fulvio Macciardi

Collegio dei Revisori dei Conti
Cristiana Rondoni
Marcello Bessone
Gianluca Galletti

Sovrintendente e Direttore Artistico
Fulvio Macciardi

Maestro del Coro
Alberto Malazzi

Direttore Risorse Umane e Organizzazione
Paolo Bruno Malaspina

Direttore Affari Generali
Marco Stanghellini

Direttore Area Artistica
Mauro Gabrieli

Direttore Allestimenti Scenici
Manuela Gasperoni

Area sviluppo
Alessandro Bianchi

Ufficio Stampa
Skill&Music

Sovrintendente

Fulvio Macciardi

 

Ufficio Segreteria sovrintendenza

Maria Rita Romagnoli (Responsabile)

Roberta Brun

Ufficio Stampa
Skill&Music

Skill&Music

Paolo Cairoli

Irene Sala, Carla Monni

Direttore Area Artistica, Casting e Programmazione

Mauro Gabrieli

 

Ufficio Produzione
Giuliano Guernieri (Responsabile)
Andrea Gozza

Paolo Liaci (Auditorium Manzoni)

 

Ufficio Regia e Direzione di Scena
Gianni Marras (Responsabile)
Vincenzo Martorana

 

Segreteria Artistica
Maria Gabriella D’Auria

 

Ufficio Servizi Musicali per il Territorio
Valentino Corvino

 

Archivio Musicale
Valentina Brunetti (Responsabile)
Silvano Olivieri

Ufficio Marketing e Comunicazione

Maurizio Tarantino (Responsabile)
Sabrina Mumolo

Violini di spalla
Emanuele Benfenati
Paolo Mancini

 

Violini Primi
Giacomo Scarponi *
Marco Ferri *
Alessandro Bonetti
Federico Braga
Alessandro Di Marco
Alessandro Fattori
Tommaso Luison
Silvia Mandolini
Elisa Maria Menegardi
Paolo Mora
Fabio Sperandio
Alessandra Talamo
Stela Thaci
Laura Zagato

 

Violini Secondi
Davide Dondi *
Fabio Cocchi *
Stefano Coratti
Franco Parisini
Giorgio Bovina
Emanuela Campara
Pietro David Caramia
Anna Carlotti
Liuba Fontana

Elena Maury


Viole
Enrico Celestino *
Daniel Formentelli *
Emanuela Bascetta
Alessandro Savio
Nicola Calzolari
Caterina Caminati
Corrado Carnevali
Loris Dal Bo
Sandro Di Paolo
Barbara Ostini
Florinda Ravagnani
Stefano Zanolli

 

Violoncelli
Francesco Maria Parazzoli *
Eva Zahn *
Roberto Cima
Fabio Lambroni
Graziano Benvenuti
Mattia Cipolli
Vittorio Piombo
Ilaria Sarchini
Chiara Tenan


Contrabbassi
Gianandrea Pignoni *
Fabio Quaranta *
Alessandro Giachi
Lorenzo Baroni
Roberto Pallotti
Raniero Sampaoli

 

Flauti
Domenico Alfano *
Devis Mariotti *
Anna Colacioppo
Monica Festinese (ottavino)

 

Oboi
Paolo Grazia *
Alessio Gentilini
Gianluca Pellegrino (corno inglese)

 

Clarinetti
Alessandro Falco *
Simone Nicoletta *
Adriana Boschi
Giulio Ciofini (clarinetto basso)

 

Fagotti

Massimo Ferretti Incerti *
Giulia Ginestrini *

Guido Giannuzzi

Anna Vittoria Zanardi (controfagotto)


Corni

Katia Foschi *
Stefano Pignatelli *
Sergio Boni
Giovanni Hoffer

Gianluca Mugnai
Neri Noferini

 

Trombe

Ulrich Breddermann *

Gabriele Buffi *

Alberto Brini
Marzio Montali

 

Tromboni

Andrea Maccagnan *
Massimo Baraldi
Gianluca Corbelli
Andrea Talassi


Timpani
Radiana Redaelli *
Andrea Scarpa *

 

Percussioni
Mirko Natalizi

 

Arpa 
Cinzia Campagnoli *

 

* Prima parte

Maestro del Coro
Alberto Malazzi

 

Soprani Primi
Silvia Calzavara
Raffaella Casalini
Fanny Eszter Fogel
Nana Gordadze
Rosa Guarracino
Maria Adele Magnelli
Marianna Maresca
Roberta Pozzer
Giovanna Ricci

 

Soprani Secondi
Marinella Francia

Marcelle Maria Ines Jauretche
Antonella Montali
Agnes Sarmiento Vallverdu’
Celestina Testaverde
Lucia Viviani

 

Mezzosoprani
Lorena Silvia Bartolini

Cristina Calzolari
Marie-Luce Erard
Grazia Paolella
Clio Piatesi
Roberta Sassi
Lucia Sciannimanico

 

Contralti
Stefania Finocchiaro
Anna Gambineri
Emanuela Manucci
Lucia Michelazzo
Marcella Ventura

 

Tenori Primi
Massimiliano Brusco
Giuseppe Caltagirone
Giovanni Dattolo
Moreno Finotelli
Cosimo Gregucci
Martino Laterza
Fabio Sgammini
Andrea Taboga
Antonino Tavilla

 

Tenori Secondi
Ercole D’Aleo
Martino Fullone
Juan Carlos Granero Santana
Enrico Picinni Leopardi
Ugo Rosati
Alessandro Tronconi

 

Baritoni
Marco Danieli
Gianluca Monti
Tommaso Norelli

Andrea Paolucci
Sandro Pucci

Alfredo Stefanelli

 

Bassi
Raffaele Costantini
Pierpaolo Gallina
Ettore Schiatti
Tolunay Yaman Gumus

Maestra del Coro voci bianche
Alhambra Superchi

 

Voci bianche

Beatrice Bandini
Camilla Baravelli Sabena
Tiziano Bellingeri
Anna Rita Bellotti Carrera

Carlo Alberto Rita Bellotti Carrera
Diego Bolognesi
Pietro Bolognini
Susanna Boninsegni
Matilde Brandimarti
Lavinia Cappi
Leonardo Careddu
Irene Cavalieri

Elisa Phuong Coltelli
Marco Conti
Laura Dodi
Elena Ferrante
Tancredi Lamantini

Michelle Licea Riveron
Eleonora Lodi
Cecilia Pagliaro
Emma Marguerite Armida Pyka
Francesca Pucci
Federica Puglisi
Giorgia Puglisi
Emily Quinto

Maria Vittoria Ravetti
Nicolo’ Rossi

Olivia Scagliarini
Penelope Selvatici

Chiara Loretta Silvesrtri
Maria Vittoria Stiassi

Giulia Tedeschi

Carlotta Tilli
Chiara Zuccheri

Flavia Abate
Riccardo Amato
Arianna Baldacci
Alice Bertozzo
Susanna Boninsegni
Carlo Alberto Brunelli
Tommaso Costati
Anna Claudia Cremonini
Damiano Ferretti
Valentina Franzaroli
Valentina Gnudi
Marika Lo Proto
Luigi Meliconi
Matias Leon Perez Amitrano
Sophia Pilati, Anna Pitzalis
Noemi Plastino
Valentina Pucci
Giorgia Puglisi
Olivia Scagliarini
Marco Servadei
Angelo Testori
Federico Giuseppe Vacirca.

Coordinatore
Stefano Conticello

Altro maestro del Coro
Mario Benotto

Maestri collaboratori

Nicoletta Mezzini
Andrea Bonato
Cristina Giardini

Maestro alle luci
Michele Melchioni

Direttrice allestimenti scenici

Manuela Gasperoni

 

Ufficio Allestimenti Scenici
Anna Bortolloni
Renato Morselli
Evelina Oddone

 

Macchinisti

Cleto Tani (Capo Macchinista)
Giampaolo Bassi
Denis Comuzzo
Paolo Dalpane
Giacomo Di Lernia
Claudio Fiorentini
Antonio Fernando Gaballo
Andrea Galli
Andrea Gerbino
Alessandro Godi
Fabio Gramolazzo
Fabio Guerrieri
Leonardo Madonia
Vincenzo Marchica
David Martinez
Pierluigi Rossi
Max Tani

 

Elettricisti
Daniele Naldi (Responsabile Reparto Luci, Audio Video)
Mirco Bellei
Antonio Bori
Giuseppe Coluccia
Lorenzo Gaudenzi
Ivan Gnani
Giuseppe Patti

Paolo Liaci (Teatro Manzoni)

 

Audio-Video
Goso Emiliano
Roberto Ranzi

 

Sartoria
Stefania Grazia Scaraggi (Responsabile sartoria, trucco, parrucco, calzoleria)
Addolorata Tortora


Parrucchiera

Francesca Rita Iuculano

Manutenzione Sede
Gianluca Aluffi
Luca Mainardi

 

Attrezzeria-Scenografia
Giordano Mazzocchi (Responsabile attrezzeria, laboratori e logistica)
Roberto Ledda
Piero Stuppazzoni
Enrico Zattoni
Stefano Iannetta (Scenografo Realizzatore)

 

Servizi Generali
Stefano Grimandi

Segreteria Direzione e Coordinamento Scuola dell’Opera

Michele Galli
Maria Rita Romagnoli
Paolo Marzolini

Direttore Risorse Umane e Organizzazione

Paolo Bruno Malaspina

 

Ufficio del Personale
Morena Zuffa
Salvatore D’Aquino
Francesca Ventura

 

Ufficio Amministrazione del Personale
Sabrina Bittini
Barbara Pasqui

Ufficio Contratti
Donatella Morgione

Ufficio Amministrazione finanza e controllo
Maria Grazia Valeriani
Emiliano Bonetti
Roberta Zerbini
Gloria Bernardini

Direttore Affari Generali

Marco Stanghellini

 

Ufficio Affari Generali
Laura Filippini

Sistemi Informativi
Carlo Selleri

Biglietteria
Agata Eroe
Serena Facioni
Annalisa Roberti
Mirko Vanelli